Pagine

lunedì 28 maggio 2012

Elementi climatici

Ho sempre creduto che la temperatura fosse un fatto oggettivo, non è così.
In casa mia ognuno ne ha una percezione personale.
23°.
Cucciolo, accaldata e insofferente:
"Mamma, sto soffrendo! Posso mettere i pantaloncini corti e una maglietta senza maniche? Ti prego!"
"Amore, io non ho così caldo, però se stai tanto male, fa' pure"
Brontolo stringe le spalle abbracciandosi ed esclama:
"Ho freddo, posso mettere la giacca di pile?"
"Di pile?! Una felpa leggera non è sufficiente?"
"No! Vedi mi battono i denti"
"Se proprio non resisti"
Pisolo: "Quando fa caldo, in questa casa, danno tutti i numeri, anche la tv".

Come dargli torto! Quando la temperatura supera i 22° la tv impazzisce, sembra posseduta da un poltergeist.
Nel cuore della notte.
"Pisolo, senti? C'è qualcuno. Oddio che facciamo?"
"Vado a vedere. Tu resta qui e chiama il 113"
Gli è bastato affacciarsi alla porta della sala per scoprire che era solo una puntata del "tenente Colombo!"
Seduti sul divano, guardiamo un episodio di Report, sul più bello si spegne, riaccendi, si rispegne. Riaccendi spazientito, parte la sintonizzazione dei canali.. almeno 10 minuti di passione.
Credi di guardare l'intervento di Crozza a Ballarò? Ti sbagli; zapping!
Ormai, anche le bambine si sono rassegnate a guardare il cartone preferito con, al centro del monitor, la finestra del menù che riappare ogni quindici minuti.
Ieri abbiamo toccato il fondo.
"Pisolo, perchè hai chiuso le tende? Ti dispiace se faccio passare un raggio di sole?"
"No, ferma! Altrimenti sale la temperatura e non posso guardare la formula 1!"


Nessun commento:

Posta un commento