Pagine

domenica 24 giugno 2012

Chicchirichì...be

Ore 6:00.
Chicchirichì, canta il gallo.
Canta ancora e ancora, finchè alle 7:00 ... be... rispondono le pecore.
Allora è tutto un chicchirichì, be, chicchirichì, be, cantare e belare.
Senza scampo, alle 8:00 ci alziamo e, come fantasmi in fila, vaghiamo alla ricerca di qualcosa da mangiare.
La colazione è la leva che dà inizio alla giornata, infatti, poco dopo, eccoci in spiaggia, bianche come mozzarelle, in cerca di paguri e in fuga dai mostri marini che si nascondono tra le alghe.

Nonno Archimede ha portato tutta l'attrezzatura:
muta, maschera, pinne e coltellino; è pronto per la caccia al polpo.
Ormai è un esperto; difficilmente torna a mani vuote e nonnarassegnazione è sempre entusiasta di cucinare il risultato della sua fatica.

La sorpresa arriva a fine giornata.
Rieccoci in fila, solo che questa volta non siamo più fantasmi.
Bruschetta, cotoletta e porchetta si aggirano per casa in cerca di sollievo.
Ci siamo bruciate e non chiedetemi come sia successo perchè non lo so.
Abbiamo messo in atto la solita strategia di difesa ma, questa volta, è stata inefficace.

Nei giorni successivi, io sono stata sempre all'ombra e loro si sono divertite a fare il bagno in maglietta e spalmate di crema a schermo totale!

2 commenti:

  1. Non potevo non visitare il tuo blog dopo che mi hai detto di nonna!fantastica sta cosa!!! che bello. Però voi mi raccomando, crema protezione 80!!Dai un bacione a nonna tua!Grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Che onore! Nonna internauta ti saluta.

      Elimina