Pagine

venerdì 29 giugno 2012

Taxi

Mammacanta ha affrontato l'interminabile viaggio di ritorno.
26/6
NonnoArchimede riceve una telefonata di lavoro da un collega:
"Domani accenderemo l'impianto, la tua presenza sarà necessaria tutto il giorno".
Nonno siede preoccupato e pensieroso, gli occhi distratti, guardano un po' qua un po' là:
"Non potrò accompagnarvi alla stazione"
"Ah.. (il treno partirà alle 14, temperatura tropicale, sole a perpendicolo, tre trolley, due zaini, una borsa di viveri, due minori) non ti preoccupare, esistono i taxi, no?"
27/6
ore 10:00 NonnoArchimede saluta dispiaciuto:
"I binari sono a 100m dalla distilleria, passerete di lì 15 min dopo la partenza, io ci sarò e vi saluterò sventolando il cappello"


Ore13:00 arriva il taxi.
Nonnarassegnazione: "Ecco, adesso, andate via e si passerà dal caos al silenzio assordante. Se viveste qui, sarebbe più semplice"
"Di sicuro non vi converrebbe, le minori a tavola, prosciugherebbero la pensione del nonno!"
 Il tassista carica le valigie con una flemma fastidiosa.
"I bagagli sono un po' pesanti"
"Già"
"Vediamo se ci stanno tutti"
"..."
Salutiamo nonnarassegnazione, il taxi si allontana.
"Che dice, passiamo per la città o prendiamo la tangenziale?"
(Bo? Quest'individuo è snervante!) "Non saprei, il treno partirà alle 14. Tangenziale? Ma se vuole chiedo a mio padre"
"Nooo, non è necessario"
"Menomale"
Arriviamo. La stazione è dall'altra parte della strada.
Nooo.
E' un attimo, mi vedo intenta ad attraversare, carica di bagagli, automobili ovunque, Brontolo resta indietro, Cucciolo traffica con le rotelle del suo trolley incastrate tra i binari del tram..
"Che dice, facciamo il giro? Così posso lasciarla davanti all'ingresso"
"Grazie, ottima idea!" (mai perdere le speranze)
Scendiamo dal taxi.
Avviluppate in un caldo soffocante, finalmente entriamo nella stazione...

To be continued....


2 commenti:

  1. esagerata

    penso ti abbia chiesto che strada fare perche' il costo e' diverso. anzi forse per questo stesso motivo non era sicuro di dover fare il giro della piazza quando siete arrivati

    e riguardo la flemma, fa caldo anche per lui

    RispondiElimina
  2. Touchè...e' che lo stress del 'perdo il treno' mi fa diventare intollerante

    RispondiElimina