Pagine

mercoledì 22 agosto 2012

Stancarsi per meritare riposo

Domenica
Mammacanta riapre la porta della stanza in fondo e con coraggio e ottimismo si mette a svuotare le valigie. Dentro ci sono due settimane di vita spensierata e una montagna di panni che vengono diligentemente divisi per colore, invadono la casa e riducono Mammacanta in schiavitu`.

Lunedi`
La famigliafelice si ributta nella chiassosa routine quotidiana affrontando un percorso a tappe simbolo di un'esistenza spregiudicata e dissoluta:
Decathlon-Rossopomodoro-Ikea.

Martedi`
Sveglia presto e corsa in Comune, bisogna rifare le carte d'identita`, sono scadute tutte a luglio. Mammacanta sperava di utilizzare il suo passaporto ma non si puo`, adesso i minori devono averne uno proprio.
Nel pomeriggio la stanza in fondo e`affollatissima. Si riempiono ancora valigie.
"La signora Mammacanta e`desiderata alla cassa - dice Brontolo parlando nel diffusore del fon - non ti sembra un microfono?"
"Si`ma adesso posalo"
"Mamma, mamma, guarda, beeellee. Queste scarpe con il tacco sono tue, me le regali?" esclama Cucciolo
Tu, piccolo essere a cui ho cambiato pannolini, cantato ninnananne, preparato sbobbe di ogni colore. Fino a ieri giocavi con le bambole, dovevi essere vestita e pettinata perche`non eri in grado di farlo da sola. Oggi, puzzi ancora di latte e vorresti le scarpe col tacco?
"No"
"Pace e bene" replica Brontolo con le mani giunte e la coppa del reggiseno, in testa.

Da quando e`tornata a casa, Mammaschiava ha lavato, stirato, messo a posto e pulito, recuperando i 15 giorni di assenza e lavorando in anticipo per i prossimi 15.

Adesso si trova a Capo Vaticano con Cucciolo, Brontolo, nonni, zii, cugine, amici e figli degli amici e
nessuno riesce piu` a schiodarla da quel piccolo scoglio in mezzo alla laguna.

2 commenti:

  1. Avvinghiati allo scoglio e restaci appollaiata, faranno di tutto per tirarti giù di lì. Tu non perede il tuo avamposto.
    L'esperienza del tacco, esilarante!
    Raffaella

    RispondiElimina
  2. Appunto, mi hanno fregato il posto appena mi sono mossa. Avessi letto prima il tuo consiglio...

    RispondiElimina