Pagine

mercoledì 17 ottobre 2012

Musica e piattini

Mammacanta riflette sulla musica di casa sua.
Negli ultimi tre anni, Cucciolo ha imparato a leggere lo spartito, riconosce le note velocemente ed e`in grado di suonare, a prima vista, brani non semplicissimi.
Da quando ha iniziato ad esercitarsi con il sax, si e`appassionata ancora di piu`e Mammacanta si diverte a figurarsi il momento della gloria:
la creatura si esibisce, e`bellissima, i capelli sono mossi dal vento, le luci tutte puntate su di lei, suona un assolo travolgente, davanti ad un pubblico estasiato e compiaciuto.

Brontolo, dal canto suo, dopo aver provato la chitarra e la batteria, ha deciso di dedicarsi al pianoforte. Non perde occasione per farsi dare qualche lezione dalla nonna M e torna a casa sempre piu`entusiasta. Se continua cosi`, bisognera` cercare un maestro e un piano e il posto dove metterlo e i soldi per comprarlo...
Ed eccola li`la grande pianista, capace di creare inimmaginabili dissonanze, con dita aggraziate e veloci che corrono lungo la tastiera, confondendo gli animi degli ascoltatori.

E dai, lasciamola sognare!
In fondo, Mammacanta sa bene che, quello che la musica puo`dare e`molto piu`della gloria.
Esprimersi attraverso il suono e` la continua ricerca del bello e della perfezione, e`un'alternarsi di emozioni, di gioia e sofferenza, e`un viaggio dentro se`che dura tutta la vita.

"Pisolo, hai visto? Le nostre creature hanno la mia stessa passione. Ti immagini la scena? Io canto, una al piano, l'altra al sax "
"Si`. Io sono dietro col piattino!"

4 commenti:

  1. La poesia dei nostri mariti ci sostiene e ci incoraggia!
    Scena a casa mia:
    Vengo contattata da una casa editrice euforica chiamo mio marito:"Mi hanno chiamato, mi hanno chiamato, gli interessa il manoscritto. Se divento famosa smetto di lavorare e scrivo a tempo pieno.
    e lui di rimando:
    "Bene, sono contento, se riesci a tirarci fuori uno stipendio, per me puoi smettere di lavorare anche domani. Anzi, se diventi famosa, fai smettere pure me!"
    Fortuna che i sogni sono a costo zero.
    Baci
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dicono che gli opposti si attraggono... In bocca al lupo!!

      Elimina
  2. Mammacanta, mi offendo!! se iniziamo il giro, al trio, aggiungiamo anche ZioFester Musicante, che con la sua chitarrella si aggrega... unico neo la pettinatura: come farò per la storia dei capelli al vento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caspita! mi e`sfuggita una colonna portante. a questo punto al gruppo manca solo un nome.

      Elimina