Pagine

mercoledì 19 dicembre 2012

Due giorni

Ed ecco che,
dopo aver cantato nella doccia, sotto l'ombrello, nel letto, in mezzo alla neve, a tavola, con la bocca piena, durante il telegiornale, in macchina e al supermercato, le due birbe hanno finalmente potuto farlo nel luogo concordato, cioe`a scuola, durante lo spettacolo organizzato in occasione del Natale.
Due giorni di bambini cantanti, vestiti con un jeans ed una maglietta rossa;
di occhi sgranati, di bocche spalancate, di timidezza che commuove e di voce rotta dall'emozione;
di macchine fotografiche, telecamere, telefonini, qualunque mezzo utile ad immortalare l'attimo.
Due giorni di festa, urla, risate, chiacchiere gridate, corse, auguri, brindisi e pandoro;
di cioccolatini, biscotti senza glutine, coca cola e patatine;
di maestre stanche e soddisfatte e di genitori fieri.
Due giorni cosi`intensi da lasciare muta la rumorosa birba grande e cosi`tesi da far dire a quella piccola: "Mamma, mentre cantavo mi sentivo un robot e quando ho finito non avevo piu`le ossa".

Nessun commento:

Posta un commento