Pagine

lunedì 25 febbraio 2013

Il primo bacio

La birba decenne studia l'apparato riproduttivo,
partecipa a progetti sull'affettivita` e discute senza remore di sesso, gravidanza e contraccezione.
Lei e` teoricamente informata,
noi, timidi e pudorati genitori, procediamo parzialmente sollevati da un'imbarazzante compito,
lei e` pronta ad affrontare i cambiamenti del proprio corpo,
noi, pazienti e comprensivi genitori, osserviamo un'angelica creatura trasformarsi in un essere scatenato ed incoercibile,
lei e`al sicuro da pericoli e imprudenze,
noi, coscienziosi ed accorati genitori, crediamo di aver detto tutto e di aver assolto il nostro compito educativo.

Fino a quando, ci capita di entrare in biblioteca e di vedere su uno scaffale un libro dal titolo altamente evocativo: "Il primo bacio".
Ed ecco che, nella mente del timido, pudorato, paziente, comprensivo, coscienzioso, accorato genitore, si accende un lampeggiante, con tanto di sirena strombazzante.
Presi dalla preoccupazione di salvaguardare la preadolescente dai rischi del sesso, abbiamo dimenticato di raccontarle dell'emozione del primo bacio,
di parlarle di quel frangente cosi`pregnante da diventare indimenticabile (cit.),
di spiegarle che non ha importanza come ma a chi,
di dirle di aspettare e di non sprecarlo,
di non dar retta a chi le suggerira`di fare pratica col baciatutte di turno,
di raccontarle dei nostri e del nostro primo bacio.

Ecco, faremo proprio cosi`, cominceremo da li`, da quel bacio delicato, morbido e appassionato,  primo di una lunga serie che non e`ancora finita.




2 commenti:

  1. Sarà un racconto dolce...
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannaggia che mi tocca fare, io mi imbarazzo mentre lei mi ascolta come se le stessi raccontando solo una bella storia

      Elimina