Pagine

lunedì 18 febbraio 2013

Si potrebbe andare a sciare

La partenza era stata programmata da un po': la famiglia felice avrebbe trascorso il week end in montagna.
Quattro adulti liberi avrebbero bevuto e mangiato ammirando il magnifico panorama che si vede dalle finestre del rifugio e quattro creature scatenate avrebbero imparato a sciare grazie all'aiuto di un aitante maestro.
Era tutto pronto, invece.

Venerdi`ore 17
Driin
"Devo darti una pessima notizia - dice Zia Clara - la grande ha la febbre alta. Non possiamo venire, pero`potete prendere le chiavi dell'appartamento e andare soli"
"Ecco, lo sapevo - si disperava la birba piccola - loro prima vanno senza di noi, esagerano e  prendono freddo e poi, quando dobbiamo andare tutti, si ammalano! Dai andiamo anche se mi mischio, anche se poi ci ammaleremmo tutti, l'importante e`fare una sciata"
"Ma dai, sono cinque anni che non vado a sciare - esagera la birba grande - quanto dovro`aspettare ancora?"
Venerdi`ore 21
La famiglia felice raggiungera`la gelida destinazione, il termostato di casa segnera` 8 gradi che alle 23 diventeranno 12.
Sabato mattina i vigili impediranno alle auto di raggiungere l'ovovia,
ci sara`da parcheggiare,
ci sara`da prendere il pullman,
ci sara`da mettersi in coda con una marea di persone equipaggiate fino all'osso,
ci sara`da sgomitare alla biglietteria per assicurarsi un posto sulle piste,
ci sara` da noleggiare l'attrezzatura,
poi ci saranno i maestri occupati fino alle 14,
percio` ci sara`da scarrozzare le creature,
quindi ci sara` da dire addio all'abbuffata romantica,
infine all'orizzonte, ci sara`una grossa nuvola grigia carica di neve che costringera`la famiglia felice alla ritirata.




Nessun commento:

Posta un commento