Pagine

mercoledì 20 febbraio 2013

Taglia 40

Il tempo trascorre inesorabilmente e lascia sul corpo i segni del suo passaggio,
inutile illudersi.
Il fatto e`che quando ti fermi a pensare che fra due giorni avrai vissuto gia`quarant' anni, ti ritrovi a contare i minuti e i ricordi.
Ti rivedi ragazzina, quando avevi vergogna di indossare una minigonna o di mostrare una scollatura audace.
Ti rivedi appena sposata, quando vestivi ancora la taglia 38 e con quell'abitino nero ti sentivi bellissima.
Ti rivedi con una figlia di un anno, con un seno stanco e una taglia 42.
Poi ti rivedi ancora nella 40, ma per poco perche`sei di nuovo incinta.
Ed eccoti la`, con due figlie comodamente sdraiate in un passeggino doppio, perche`la grande non voleva saperne di camminare e la piccola aveva pochi giorni; ah povera schiena.
Poi sei tornata in palestra e ce l'hai fatta a rimettere quei pantaloni che hai conservato per anni, che ormai sono fuori moda, che nemmeno ti piacciono piu`ma che soddisfazione vedere che ti stanno ancora bene.
Perche`e`per questo momento che li hai conservati.
Per quando, guardandoti allo specchio, avresti avuto bisogno di sentire che hai tenuto a bada il tempo.
Che lui e`trascorso e tu sei diventata grande, con qualche ruga in piu`, con un malefico chilo di seno in meno, ma ancora tu, alta solo 1,60m con
la taglia 40.

"Devo assolutamente fare qualcosa per rassodare un po' i fianchi, se aspetto ancora mi verra`il sedere piatto"
"Mamma, stai tranquilla, arrivera`un momento in cui non dovrai
piu`preoccuparti di queste cose, sarai un angelo bellissimo"

Caro amore, cucciolo, tesoro di mamma, devo solo compiere quarant'anni, mica ho un piede nella fossa!



2 commenti:

  1. Invidia allo stato puro, la mia, senza se è senza ma!!!!
    Baci e auguri, seccaccia.
    Raffaella

    RispondiElimina