Pagine

venerdì 20 settembre 2013

Lasciarla andare

Le vacanze erano finite,
se lo ripeteva mentre riponeva i costumi nel cassetto,
mentre sparecchiava la tavola,
mentre fingeva di guardare la tv.
Fino all'anno scorso avrebbe esultato al pensiero del ritorno alla routine quotidiana, ma questa volta era diverso.

L'indomani la birba grande sarebbe entrata in una nuova prima, con nuovi insegnanti e nuovi compagni.
Lei l'avrebbe accompagnata in classe, sarebbe rimasta un'ora, il tempo di conoscere i professori, e poi sarebbe andata a casa.

Ripensava a quando l'aveva accompagnata in prima elementare, a quando aveva visto le maestre, agli sguardi fiduciosi e smarriti dei bambini e ai banchi in fila.
Ripensava ai momenti trascorsi, alle pareti che negli anni erano state ricoperte dai lavori fatti in classe, ai libri dimenticati a scuola, alle feste, alle chiacchiere con le mamme e ai banchi diventati piccoli.  

L'indomani entrambe avrebbero affrontato il nuovo presente, ma non c'era da preoccuparsi, le emozioni sarebbero state le stesse di quel giorno di cinque anni fa, lei avrebbe sorriso incoraggiandola e l'altra sarebbe andata avanti senza timori.
Si trattava di una cosa semplice, doveva solo lasciarla andare.


4 commenti:

  1. sì, è la conclusione più giusta...lasciarle andare. Ma...siamo pronte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che non saro`mai pronta, tocca adattarsi e cambiare con loro. Ti mando un abbraccio solidale!

      Elimina
  2. non credo che saremo mai pronte a lasciarli andare... io con il nido faccio una gran fatica :(
    ma è l'unica cosa che possiamo fare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un pezzettino di liberta`in piu`ogni giorno, e`questo il tacito accordo tra me e la birba grande. Lei guadagna fiducia in se`ed io mi impongo di preoccuparmi meno...

      Elimina