Pagine

venerdì 10 gennaio 2014

Eventi di rilievo

1.  Il 15 dicembre Mammacanta ha dato sfogo alle sue assopite corde vocali cantando carole natalizie in un castello di mattoni rossi, avvolto in una nebbia sinistra e inquietante.




Il 20 ha cantato a Venezia, in un salone cosi` ospitale e familiare da farle dimenticare la vita fuori. Vita che ha ricordato bene due giorni dopo quando e`stata colpita e affondata dall'influenza.







2.  La sera della vigilia di Natale, i commensali seduti intorno alla tavola imbandita erano otto, tutti intenti a svuotare un piatto colmo di squisiti ravioli al nero di seppia e gamberetti, ricetta che Mammacanta, in uno slancio di audacia e faccia tosta, ha rubato ad un cuoco veneziano.

3.  Il 25 la famiglia felice ha capito il perche`di tutte quelle domande sui baci: la preadolescente ha ricevuto in regalo dei lucidalabbra alla frutta da un incauto fidanzato.

4.  Naturalmente il 27 l'incauto era ospite a cena. Trattasi di un undicenne con gli occhi dolci, la cresta bionda, i pantaloni cadenti e una preoccupante passione per i film splatter. Il giovane ha ottenuto la stima delle donne di casa presentandosi con una scatola di cioccolatini formato famiglia e una confezione maxi di gelato al cioccolato nonostante sia allergico al cacao.
Purtroppo per lui, il pater familias non e`ghiotto di cioccolato.

5.  Il 30 i quattro, inclini alle suggestioni del sentimento e della fantasia, hanno versato fiumi di lacrime davanti ad un meraviglioso cartone animato giapponese.  (Ah, il disegno è della birba novenne, orgoglio di mamma).



6.  Il 31, cena in piedi, che`sedersi in tredici a tavola porta sfiga, brindisi di mezzanotte, scorpacciata di lenticchie e a letto di corsa: tre nel lettone, tre nel divano letto, due nei lettini, uno nel letto gonfiabile, gli altri in albergo che`in casa non c'e`piu`spazio.

7.  Alle 8.00 del primo giorno del 2014, la birba piccola sfoggiava con orgoglio la sua tuta da sci 'professionale' e catarifrangente su una pista quasi deserta; la seguivano una sorella catatonica, un papa`discutibilmente equipaggiato fino ai denti, uno zio fermamente intenzionato ad utilizzare un paio di mini sci che non ricordava di avere e una cugina minuta e velocissima che in pochi minuti li ha seminati.


lunedì 6 gennaio 2014

Compiti delle vacanze

Coniuga il seguente verbo rispettando le indicazioni:

cuocere, modo indicativo, tempo passato remoto.

Ehm... naaaaaa


giovedì 2 gennaio 2014

Un desiderio per Babbo Natale

"Mamma, secondo te Babbo Natale realizza i desideri dei bambini?",
"Non lo so, di solito porta giocattoli",
"Ah, pensi che potrei provare a chiedergli di realizzare il mio?",
"Prova, pero`, se fossi in te, chiederei anche altro, cosi` da non restare a mani vuote",
"Che idea furba!".

Nei giorni seguenti non c'e`stato modo di convincere la birba a confessare il desiderio.
"Deve restare un segreto", diceva.
Ogni tanto dava degli indizi, tipo: "Inizia con la b" , "Se lo realizzera`ve ne accorgerete subito tutti", "Le mie amiche resteranno di stucco".
Era entusiasta, ma la delusione era dietro l'angolo.

Ed infatti, Babbo Natale non ha potuto trasformarla nella bambina piu`brava del mondo in qualunque cosa, ne`in una ragazza bellissima, con un fidanzato bellissimo che non l'avrebbe lasciata mai.
Babbo Natale, al massimo e`riuscito a realizzare il piano b, cioe` portarle l'abbigliamento 'nuovo, completo e professionale' da sci.

Pero`, il 25 dicembre, mentre gli altri scartavano solo i regali, la birba piccola trovava anche una lettera.
Una lettera scritta proprio da lui, che le ha risposto, e pare che questo sia un fatto raro.
Una lettera che adesso lei conserva gelosamente, dove c'e`scritto che e`gia`bellissima e che lui ne e`certo, col tempo i suoi desideri si realizzeranno tutti.